Prevenzione cardiologica nei giovani atleti (prevenzione morte cardiaca improvvisa 12/35 anni)

Analisi del tracciato elettrocardiografico secondo i criteri di Seattle per la prevenzione della “morte cardiaca improvvisa”

Succede che alcuni giovani atleti, apparentemente sani, abbianoin realtà 3-4 volte più probabilità che gli possa accadere qualcosa a livello cardiaco mentre praticano sport. La maggior parte dei disturbi associati a un aumento del rischio di morte cardiaca improvvisa, come ad esempio cardiomiopatie ereditarie e le malattie elettriche primarie, possono essere individuati da risultati anomali presenti su un normale ECG a riposo secondo i criteri di Seattle. Questi criteri nascono il 13-14 Febbraio 2012 quando un gruppo internazionale di esperti cardiologi specialisti in medicina sportiva si sono riuniti a Seattle, Washington, per definire gli standard contemporanei per l’interpretazione dell’ECG negli atleti.

Questa accurata interpretazione necessita di un lavoro di alcune ore da parte del cardiologo specialista per distinguere correttamente un esame fisiologico (seppur con qualche alterazione dovuta all’attività fisica) da un esame patologico, ovvero da approfondire con altra strumentazione.

In Sporting Medical Center abbiamo la possibilità di analizzare rapidamente ed in maniera approfondita il tracciato elettrocardiografico grazie ad un innovativo software che permette un riscontro immediato di alterazioni elettrocardiografiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *